Local Marketing: cos’è e 6 consigli pratici per te

Local Marketing: cos’è e 6 consigli pratici per te
cos'è il local marketing?

Cos’è il Local Marketing?

Il Local Marketing è quell’insieme di attività di comunicazione e marketing che la tua attività o impresa deve mettere in pratica con l’obiettivo di portare più clienti nel tuo negozio – o qualsiasi altra sede dove verrà completata la transazione – e accrescere la notorietà del tuo brand.

In questo post ti sveliamo 6 consigli facili da mettere in pratica per la tua strategia di marketing a livello locale e per creare una forte sinergia tra le tue attività online e in shop e viceversa.

Cosa troverai in questo articolo:

Cos’è il Local Marketing?
Local marketing: tanti cambiamenti per il tuo local business
Il Mobile al servizio del marketing a livello locale

6 trucchi per la tua strategia di local Marketing:
1- Newsletter su misura per i tuoi clienti
2 – Come ottenere più recensioni: linfa vitale per la Local SEO
3 – Calcolare il ROI delle proprie campagne di advertising per il proprio local business
4 – Prodotti dedicati e anteprime per fan e follower
5 – Valorizza i tuoi contenuti online nel tuo shop
6 – Go live! Storia e valori del tuo local business in diretta

Local Marketing e Local SEO. Hai qualche domanda?

Local marketing: tanti cambiamenti per il tuo local business

Negli ultimi anni quella che sembrava essere la tendenza del futuro, in cui i negozi del centro chiudevano a favore di una sempre crescente quantità di e-commerce, è stata ridimensionata da un fenomeno quasi inatteso, ma per certi versi naturale.

È riemersa con forza la necessità di stringere relazioni a livello locale e di fare acquisti dal piccolo negozio sotto casa dove creare una relazione di fiducia e più umana.
Il web è così diventato sempre più uno strumento per conoscere e approfondire il contesto che ci circonda e che viviamo quotidianamente. Vi sarà certo capitato di cercare su google informazioni su le attività locali della vostra città o di finire in un negozio dopo aver apprezzato la pagina facebook dello stesso. Da questo mutamento radicale, da queste necessità nasce il Local Marketing.

Il Mobile al servizio del marketing a livello locale

I dispositivi mobile che ogni giorno utilizziamo stanno sempre più diventando influenti nei comportamenti d’acquisto dei nostri clienti e questa è cosa ben nota. Google ha da poco rilasciato una serie di dati che evidenziano sempre più questa tendenza. Big G afferma infatti che il 64% degli utenti mobile consulta il proprio dispositivo prima di entrare in uno shop per acquistare un prodotto e il 76% dei consumatori che effettua queste ricerche visita lo shop fisico entro 24 ore. Si, avete letto bene, il 76%. Di questi il 28% procede poi con l’acquisto finale.

I dati di cui sopra sono notevoli e ci devono far capire quanta importanza dobbiamo sempre più dare alle nostre strategie di marketing tradizionale e digitale. La giovane local marketing è un argomento che sta acquistando sempre maggiore valore, giorno dopo giorno, all’interno delle nostre strategie di marketing a livello locale e che crescerà esponenzialmente. Statene certi.

Nei nostri uffici i termini Local Marketing e Local SEO sono ormai diventati di uso comune in riunioni e pause caffè e girono dopo giorno stiamo approfondendo questo affascinante nuovo mondo del marketing discutendo, studiando, confrontandoci e sperimentando strategie di marketing digitale per i nostri clienti a livello locale. Uno degli aspetti che più riteniamo importanti in questo senso è legato alle sinergie che si creano tra attività online e attività in shop. Coordinare questi due mondi, creare una struttura appunto sinergica è di estrema importanza per ottenere risultati misurabili e degni di nota che trasmettano i valori e le iniziative del nostro brand da online a in shop e viceversa.

• Scopri cos’è la Local SEO e come iniziare una local search strategy nel post di Francesco Antonacci

local-marketing-local-seo-6-trucchi-1

Nei prossimi paragrafi di questo articolo esamineremo 6 semplici azioni di Local Marketing e Local SEO che possono implementare la relazione tra attività di marketing online e attività in shop.

1- Newsletter su misura per i clienti del tuo shop

Una delle attività più banali e semplici da poter subito iniziare è chiedere ai clienti la propria mail – e fino a qui niente di nuovo. Una buona abitudine sarebbe quella di raggruppare poi queste mail per categoria così da inviare ad ogni cliente la mail più adatta ai propri interessi.

Prendiamo ad esempio un nostro cliente che vende tè, tisane e spezie di eccellete qualità sia online che nel proprio negozietto. Se ad esempio Peter è un affezionato cliente che compra sempre spezie, ma non ha mai acquistato ne’ tè ne’ tisane, inserirò la sua mail nella lista di coloro che sono maggiormente interessati alle spezie, per inviargli non solo le offerte e i nuovi arrivi, ma anche articoli del blog riguardanti le spezie, interessanti post trovati online e magari dedicargli un’offerta speciale per quella categoria. O magari un piccolo cadeau per la prossima volta che passa dal negozio.

2 – Come ottenere più recensioni: linfa vitale per la Local SEO

Le recensioni per un local business sono di estrema importanza per la propria strategia di Local SEO, come afferma Local Vox:

“Research shows that 88% of people trust online reviews as much as personal recommendations” (2)

Ottenere recensioni non è difficile quando si offre un servizio o un prodotto di grande qualità, che appassiona i propri clienti che, con piacere, recensiranno in maniera naturale il vostro local business. Ma come è possibile ottenere più recensioni su Trip Advisor, facebook, Google My Business e sul proprio sito oltre quelle “naturali”? Una pratica semplice e che potrete mettere in atto sin da subito è offrire qualcosa in cambio ai vostri clienti in cambio di una recensione. Si può trattare di un piccolo sconto, di un pacchettino regalo, di un prodotto in assaggio o anche di un semplice caffè offerto a fine pasto. In questa maniera non solo otterrete quindi una recensione online che probabilmente non avreste ricevuto, ma vi dimostrerete disponibili e attenti con la vostra clientela che di certo apprezzerà.

online-marketing-local-business

3 – Calcolare il ROI delle proprie campagne di advertising per il proprio local business

Se fino a qualche tempo fa l’advertising sui social era quasi totalmente ad appannaggio di grandi brand o di chi si poteva permettere di essere seguito da un team di professionisti del digital marketing, oggi gli strumenti pubblicitari offerti dalle varie piattaforme (vedi facebook e adwords express) sono stati semplificati in modo tale che chiunque in pochi click possa creare un’inserzione a pagamento per promuovere la propria attività online. Ma come possiamo monitorare le conversioni che avvengono in shop partendo da una campagna pubblicitaria online?

Uno dei metodi più semplici è quello di offrire un coupon dedicato a chi arriva in negozio perchè ha visto la nostra inserzione sui social. Ad esempio immaginiamo di aver creato un post sponsorizzato su facebook con questo messaggio “Da oggi presso il nostro punto vendita troverai la nuova linea di prodotti Pronti da Mangiare, vieni subito a scoprirla! 20% di sconto per te su tutta la nuova linea Pronti da Mangiare con la parola segreta PANCIAMIAFATTICAPANNA! “.

Con questa semplice accortezza potremo misurare il ROI della nostra campagna e scoprire se è stata effettivamente efficace o meno: basterà dividere il totale speso in post sponsorizzati di facebook per il numero di persone che hanno adottato il nostro coupon sconto dedicato, per scoprire quanto effettivamente ci è costata ogni conversione e se effettivamente queste conversioni hanno portato un guadagno maggiore della spesa effettuata in advertising.

4 – Prodotti dedicati e anteprime per fan e follower

Vi piacerebbe aumentare l’attenzione su un nuovo prodotto da parte dei vostri clienti? Cercate una maniera per “coccolare” la vostra community di fan e follower dei social? Vorreste creare un’iniziativa simpatica e inusuale per portare più persone nel vostro loca business? Allora il prossimo suggerimento vi piacerà!

Prendiamo il caso di un negozio di abbigliamento del centro che è pronto a lanciare la sua nuova linea di sneakers per la collezione primaverile e che lo voglia fare lunedì primo Aprile. Un’iniziativa simpatica e che catalizzi l’attenzione sulla nuova linea potrebbe essere quella di far provare in anteprima e permettere l’acquisto delle nuove scarpe ai fan e follower già l’ultima settimana di Marzo, facendo una call specifica sui propri social. La creazione di un prodotto dedicato – anche se temporaneamente in questo caso – solo ed esclusivamente ai propri fan non solo gratificherà chi ormai vi segue da tempo sui social, ma farà in modo che chi ancora non lo fa sia spinto a farlo per accedere alle iniziative e promozioni in esclusiva per fan e follower.

idee-per-marketing-a-livello-locale

5 – Valorizza i tuoi contenuti online nel tuo shop

I contenuti informativi e di approfondimento attinenti al vostro prodotto/servizio e ai valori che incarnate sono di grande importanza per coloro che hanno capito quanto la narrazione sia un aspetto fondamentale in una strategia di marketing. Tutti voi avrete sentito parlare di content marketing e storytelling e quindi saprete come nella maggior parte dei casi non sia il prodotto a vendere, ma la narrazione del prodotto.

Assunto che questo concetto sia già ben consolidato nella mente di ognuno di voi e che quindi produciate già dei bellissimi contenuti online che raccontano i vostri prodotti e servizi, il vostro brand e tematiche affini, potreste pensare di fornire questi contenuti anche offline, nel vostro negozio per i vostri clienti che ancora non seguono la vostra comunicazione online. Creare un magazine cartacea mensile che raccolga i post del vostro blog e che possiate regalare ai vostri clienti o realizzare delle infografiche/poster che riassumano i concetti cardine dei vostri contenuti online arricchiranno di valore i vostri prodotti e servizi e spingeranno chi ancora non segue il vostro blog e social a volerli conoscere per accedere a tutti gli altri contenuti che avete prodotto e che pubblicherete in futuro.

6 – Go live! Storia e valori del tuo local business in diretta

Il 2016 ha visto l’esplosione del fenomeno delle dirette online. I live di facebook fanno numeri sempre più elevati sia in termini di produzione che di fruizione e così altre piattaforme come Periscope. Questi strumenti sono utilissimi per raccontare in maniera trasparente i propri prodotti e servizi in una forma che gli utenti sempre maggiormente apprezzano. Sono semplici da realizzare – non c’è bisogno di una regia o di alcuna post produzione – e saranno contenuti video – nel caso di Facebook – che vi rimarranno per sempre e che potrete riutilizzare in qualsiasi momento futuro.

Prendiamo l’esempio di una piccola azienda che produce borse con materiali di riciclo, dalle vecchie camere d’aria delle bici agli striscioni in PVC riciclati dalle fiere e che vende sia online mediante il proprio ecommerce che attraverso il proprio shop fisico. Questo local business potrebbe avvalersi dei Live di facebook per mostrare la realizzazione del proprio prodotto, illustrare i passaggi che portano alla creazione dello stesso e raccontare la provenienza dei materiali riciclati. Altrattanto i nostri giovani artigiani potrebbero utilizzare Periscope in una maniera davvero molto creativa che ci ha suggerito la nostra Micol. Una volta che il prodotto viene acquistato online, nella mail di ringraziamenti potremmo inserire un link del live Periscope della realizzazione della borsa acquistata. Il link potremmo altrettanto condividerlo su twitter dove, per 24H, sarebbe fruibile non solo dal cliente, ma anche dai nostri follower e se siamo fortunati da chi non ci conosce ancora.

L’utilizzo dei video live fornirà quindi un contenuto aggiuntivo al cliente, accrescendo il valore del prodotto e la reputazione del nostro brand, ma ci servirà anche per farci conoscere meglio da chi già ci segue e da chi ancora invece non ci conosce che sarà così stimolato a visitare il nostro ecommerce o il punto vendita.

TUTTI I SEGRETI DELLA LOCAL SEO NEL LIBRO LOCAL MARKETING DI FRANCESCO ANTONACCI E CRISTIANO CARRIERO. ORDINALO SUBITO!

local-marketing-libro-francesco-antonacci-cristiano-carriero

 

Local Marketing e Local SEO. Hai qualche domanda?

Giunge qui al termine il nostro viaggio attraverso le semplici attività atte a implementare la relazione tra online e in shop. Nel tempo sicuramente continueremo ad affrontare il tema del Local Marketing che tanto ci piace all’interno del nostro blog. Vi invitiamo quindi a continuare a seguirci.

Le attività per creare una sinergia tra online e in shop sono tante e noi ne abbiamo elencate solo sei oggi, ci piacerebbe sapere quali sono quelle che voi realizzate, quelle che credete valide e quelle in cui invece non ha senso investire. Saremo felici di leggere i vostri commenti e discutere assieme di questo appassionante tema.

Daniele Pignone
Daniele Pignone, anche noto come Pignasmile, sorride dal 1988 e si interessa del mondo di internet dall'età di sei anni. Crescendo si appassiona alle bici, ai social media, alla buona cucina e al digital marketing.

0 Commenti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>