Pillole di Instagram marketing B2B

Pillole di Instagram marketing B2B

Le migliori strategie di Instagram marketing B2B 2019

Instagram non è solo uno strumento professionale per travel blogger, influencer e marchi di consumo. Molte aziende B2B stanno costruendo la loro brand awarness su Instagram. Spesso, quando si tratta di social media, la saggezza convenzionale è che piattaforme diverse funzionino meglio per diversi tipi di marchi: Instagram per B2C, Facebook per le imprese locali, Pinterest per l’e-commerce e LinkedIn per il B2B.

La verità è che questa classificazione decade poiché la vera chiave è sapere come usarli in modo efficace.

In che modo i marchi B2B possono utilizzare Instagram in modo efficace?

Vediamo insieme, passo dopo passo, come creare una strategia di successo su Instagram B2B partendo da zero. In ogni caso è possibile allinearsi alla strategia qualora esista già un profilo.

Il primo passo è creare un profilo aziendale Instagram. Questa tipologia di profilo ti permette di avere diversi vantaggi rispetto al profilo comune: primo fra tutti il collegamento alla pagina Facebook. Inoltre, i follower possono fare clic sul pulsante “contatto” per contattarti direttamente dal profilo Instagram. Puoi anche accedere agli strumenti di analisi di Instagram per ottenere statistiche sulle impression e sulla portata organica dei tuoi post.

È importante che chi si approccia per la prima volta al marketing su Instagram abbia in mente una serie di obiettivi reali prima di iniziare. Instagram è uno strumento versatile, ma pubblicare senza scopo o obiettivo non porterà ai risultati desiderati. Inoltre, Instagram è utilizzato principalmente per mostrare la cultura dell’azienda, reclutare potenziali candidati e clienti, e dimostrare il coinvolgimento nella community. Avere in mente questi obiettivi significa che non dobbiamo preoccuparci di inviti all’azione accattivanti o di messaggi che non sono in linea con la nostra strategia.

instagram_engagement

Instagram non è il tuo catalogo

In generale ma anche per la maggior parte dei marchi B2B, i social non sono il tuo principale motore di vendita. Il tuo feed di Instagram potrebbe avere un ruolo fondamentale nel percorso del tuo cliente. È più probabile che sia un luogo in cui i followers si riuniscano per tenersi aggiornati sulle novità della tua attività o ancor più del tuo settore. Il consiglio è di ridurre al minimo l’obiettivo diretto alle vendite difficili e di dare alle persone ciò che vogliono: il tuo personale “dietro le quinte”.

Pochi punti fondamentali da seguire:

  • Caratterizza il tuo prodotto
  • Umanizza il tuo marchio con istantanee della vita aziendale
  • Diventa un leader di pensiero condividendo citazioni significative e statistiche del settore
  • Scegli il tuo approccio e concentrati sulla creazione di contenuti altamente visivi in ​​linea con i tuoi obiettivi e gli interessi del tuo pubblico.

La presenza su Instagram non deve essere necessaria o solo per il gusto di esserci. Un feed accattivante e ben ponderato può elevare la storia del tuo marchio ed aiutarti a metterti in contatto con clienti, dipendenti e followers, nonché con qualsiasi marchio B2C.

Determina la tua buyer persona

Per definire al meglio audience e i risultati delle interazioni, bisogna basarsi sull’analisi degli insight giornalieri e così capire cosa risuona di più. Oltre a definire i tuoi obiettivi per Instagram, definisci gli indicatori che utilizzerai sempre per misurare tali obiettivi. Questo ti permetterà di definire quali tipi di strategie funzionano meglio.

Se vuoi che il tuo account Instagram abbia successo nel guidare il traffico, la chiave è nel conoscere il tuo pubblico e chi stai cercando di attirare sul tuo sito. Parla con loro a livello personale, non solo a livello aziendale. Mostra altre cose a cui potrebbero essere interessati, non solo ciò che la tua azienda sta vendendo. I tuoi follower vogliono sapere cosa vi è dietro al marchio, l’aspetto umano.

instagram_insight

Pianifica sempre i tuoi contenuti Instagram

Una volta che hai creato un profilo aziendale Instagram, hai definito il tuo pubblico, obiettivi e KPI, è tempo di iniziare a pianificare i tuoi contenuti. È importare entrare nell’ottica che Instagram ragiona nello stesso momento, sotto più ottiche. È un social network principalmente visivo. Abbiamo più visioni: il feed col singolo post, il profilo con una griglia di 9 post divisi per tre colonne, e stories, igtv e tutti i vari aggiornamenti. Quando partiamo da zero, prima di rendere nota la nostra presenza, è importante pubblicare 9 post che siano graficamente compatibili. Ricordiamoci che stiamo dando la prima identità al profilo.

In questo modo avrai una pagina coerente e che abbia credibilità al profilo quando le persone lo visiteranno per la prima volta e valuteranno di seguirti. Suggeriamo quindi l’utilizzo di software per la pianificazione dei contenuti e un layout personalizzato di Photoshop per pianificare visivamente una griglia Instagram 9×9. In questo modo, puoi mescolare i post e creare un layout visivamente d’impatto sia singolarmente che in toto.

Non dimenticare che il valore dei tuoi follower e del tuo impegno è direttamente proporzionale allo sforzo che hai fatto per acquisirli. Esistono modi semplici e veloci per creare una fanbase su Instagram o indurre le persone a commentare i tuoi post. Ma ciò non ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing a meno che questi follower non siano legittimi e l’impegno sia dovuto al valore che crei. In altre parole, considera ogni post su Instagram come una campagna di marketing in sé e spendi tempo e denaro per produrre contenuti di alta qualità. Ciò comporterà automaticamente un miglioramento del ROI. Concentrati sulla qualità piuttosto che sulla quantità. È meglio avere cinque immagini di qualità a settimana contro tre di bassa qualità al giorno.

Potrai pubblicare regolarmente maggiori contenuti Twitter e pubblicare quotidianamente su Facebook, Instagram è un’opportunità per creare contenuti unici che si distinguano dal rumore. Il tuo contenuto rappresenta il tuo prodotto. Le persone vogliono sentirsi importanti come lo sforzo che impieghi nella costruzione di un prodotto di qualità, e questo può essere comunicato con contenuti diversi rispetto a quelli pubblicati dai competitors.

Crea contenuti diversi e autentici

Ecco alcuni suggerimenti su come creare contenuti Instagram:

  • I contenuti in tempo reale, come video live, non sono filtrati e ti rappresentano al 100%. Aggiunge quel tanto necessario elemento umano alle aziende B2B e ti aiuta a creare una vera connessione con il tuo pubblico e potenziali clienti.
  • Racconta la storia della tua azienda. Descrivi perché o come hai iniziato. Le persone adorano ascoltare le storie e saranno persino più inclini ad acquistare il tuo prodotto o servizio se possono collegarsi alla tua storia.
  • Quando crei contenuti, tieni a mente la personalità del tuo marchio. Come desideri che i visitatori visualizzino la tua attività? Cosa vuoi che sappiano? Pubblica foto pertinenti e condividi solo contenuti che amplifichino il tuo marchio!

instagram_b2b_convertion

Ottimizza il tuo profilo e i post per la ricerca di Instagram

Su Instagram, la ricerca avviene in primis per hashtag: seleziona per ciascun post massimo 20 hashtag estremamente pertinenti al contenuto del post. Selezionali per ampiezza di ricerca. All’inizio individua la maggior parte degli hashtag con copertura massima tra 1k e 10k. Pian piano potrai aumentare.

Puoi utilizzare anche tecniche SEO comuni sui tuoi post. Instagram ha creato una funzione di ricerca in-platform che funge da versione propria di Google. Gli utenti trovano i tuoi contenuti nell’app nativa, il che significa che ottimizzare il tuo profilo Instagram e i contenuti per la ricerca è fondamentale. Ti basterà eseguire pochi accorgimenti:

  • Inserisci la tua keyword nel tuo @nomeutente, nel nome visualizzato e nella biografia.
  • Tratta gli hashtag nella tua biografia come parole chiave; questi ti danno maggiori possibilità di essere trascinato in cima alla ricerca. Usa parole chiave secondarie nelle didascalie delle immagini. Usale per catturare persone con interessi simili a quelli offerti con i tuoi prodotti.
  • Evita le comuni tecniche SEO blackhat. Instagram ti oscurerà presto se acquisti follower, spammi altri account o ti comporti in modo losco in generale.
  • Puoi applicare tutte le tecniche SEO dei siti web al tuo profilo IG

Non dimenticare i contenuti generati dagli utenti

I contenuti postati sul tuo profilo non devono necessariamente riguardare l’attività della tua azienda ed essere creati dal tuo team. Puoi pubblicare i contenuti dei tuoi clienti con i tuoi prodotti e umanizzare il tuo profilo. Suggerire delle attività ed invitare alla creatività.

Il tuo team interno non può necessariamente continuare a produrre immagini incredibili tutto l’anno, quindi non aver paura di fare affidamento sui tuoi utenti per aiutarti a costruire contenuti per Instagram. Puoi iniziare chiedendo ai tuoi dipendenti di creare contenuti sui loro profili, taggando il profilo aziendale. Questo ti permetterà di ricondividere il contenuto.

Interagisci con follower, commenti e altri marchi

Il coinvolgimento è d’obbligo quando sviluppi la tua strategia di marketing su Instagram. Nessun annuncio o collaborazione con influencer ti aiuterà a creare una community solida se non parli con il tuo pubblico. Cerca di essere attivo e trasparente. Fai interagire i tuoi potenziali clienti con i tuoi contenuti e la tua attività nel suo complesso. Crea e mantieni una community fedele con i tuoi contenuti e il servizio clienti su Instagram. Instagram è pieno di commenti falsi, che possono diventare fastidiosi soprattutto per le aziende poiché sono controproducenti verso il nuovo pubblico che si affaccia per la prima volta sul tuo profilo. Quindi ricordati di controllare e di eliminarli se dovessero capitare sul tuo profilo.

Sfrutta il potenziale delle stories di Instagram

Le storie di Instagram sono sempre nella parte superiore della home page. Dovresti fare una storia diversa ogni poche ore poichè, più del feed, raggiungo il tuo pubblico aumentando la tua visibilità. Racconta una storia all’interno di una storia, aggiungendo alla suspense. È attualmente la parte più potente di tutto il social Instagram. Non a caso sono state integrate in tutti gli altri social, recentemente anche Youtube.

Instagram è l’inizio del Funnel

Con Instagram puoi pianificare l’inizio di un ottimo funnel di vendita. Se ti aspetti degli ottimi risultati di vendita diretta da Instagram, probabilmente ne rimarrai deluso. In compenso potrai spianare la strada a questo percorso. Questo perché gli utenti di Instagram non sono lì per acquistare i tuoi servizi o prodotti; sono lì per sfogliare meme e foto. È molto più conveniente inserirli nel tuo funnel attirandoli e colpendoli nei loro punti dolenti primari. Offri le migliori soluzioni con il tuo marchio. Una volta che sono nella tua lista, puoi educarli sul perché la tua soluzione è giusta per loro.

Dai più di quello che ti chiedono: suggerimenti utili, auguri, immagini divertenti, ecc. La maggior parte dei tuoi post dovrebbe avere poco a che fare con il tuo prodotto o servizio. Guadagna prima la loro fiducia e poi potrai incitare all’azione.

Conclusioni

Instagram non è un social così semplice come Twitter o Facebook in cui puoi semplicemente condividere contenuti pertinenti per il tuo settore e ottenere clic sul tuo sito. Richiede un po’ più di pazienza e creatività. Devi essere più espressivo. I tuoi follower vorranno sentirsi come se avessero qualcosa in comune con te, come se fossero sul tuo stesso piano. Non vi sono differenze tra voi.

Probabilmente non si tradurrà direttamente in vendite o conversioni immediate, ma col tempo avverrà. Ti aiuterà anche a creare la tua personalità aziendale.

Alessia Caramia

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>